mercoledì 4 febbraio 2009

Semifreddo e chiffon cake...amore a prima vista!


Questa sì che è un'unione ben riuscita: è stato amore a prima vista tra la dolce freschezza del semifreddo e la morbidezza irresistibile della chiffon cake! Un amore nato quasi per caso alla solita cena tra amici: lui, il semifreddo, era l'ospite d'onore, tutti erano venuti per fare la sua conoscenza, dopo averne sentito tanto parlare; lei, la chiffonina, aveva deciso all'ultimo di unirsi alla combriccola, convinta dai suoi amici Carotina e Pistacchietto che forse, essendo in odore di matrimonio loro, stanno tentando di sistemare anche tutti gli altri!
Quando la chiffonina si è seduta accanto al semifreddo tutti gli astanti hanno capito che quell'unione era baciata dalla fortuna, mai due anime sono state più compatibili, mai due spiriti più complementari di loro...

Ma come ricreare tutto ciò, come riportare queste magiche atmosfere da primo incontro alle prossime cene? Semplice: seguite le ricette e non sbaglierete!
Per il semifreddo vi rimando qui, in quell'occasione vestiva un caldo abito di gianduia, nella versione che vedete qui sopra invece ha optato per la scioglevlezza della cioccolata al latte, quella in quadratoni Motta, 200 gr., che ha un sapore molto delicato.

Il semifreddo, dato che è surgelato, lo potete preparare anche una settimana prima e lasciare in freezer, bastrà tirarlo fuori un'ora prima di consumarlo: la trovo una soluzione comodissima! Se invece lo fate il giorno stesso ricordate di tenerlo in freezer almeno 3 ore.

Lo chiffon cake della foto è quello classico, ma esitono anche versioni al cappuccino, al cioccolato e così via...fate vobis.
Ecco la ricetta, c'è lo zampino di Pistacchietto qui..non è farina del mio sacco...

Ingredienti:
-6 uova
-300 gr zucchero
-1 bustina di lievito per dolci
- un pizzio di cremor tartaro
- un pizzico di bicarbonato
-una bustina di vanillina
-125 gr olio
-200 gr farina -200 gr di acqua

Procedimento:
Separare i tuorli dagli albumi. Unire zucchero e tuorli fino a formare un composto deve risultare gonfio e spumoso,aggiungere la vanillina poi l'olio e l'acqua, infine la farina poco a poco, quindi aggiungere il lievito.
Poi montare a neve ferma le chiare con un pizzico di sale e incorporali al composto mescolando delicatamente con una spatola dal basso verso l'alto. Versare nell'apposito stampo da chiffon cake, se ce l'avete, e se no fate come Pistacchietto e usate la tortera pù gande che avete in casa!
In forno a 180° per 1 ora circa.
Poi viene il bello: una volta sfornato il dolce deve raffreddare capovolto per una notte intera. Sistemate la forma a testa in giù, se è bucata infilandola nel collo di una bottiglia, le forme originali hanno appositi piedini reggersi...E niente paura: il dolce non cade!

Questo connubio ci è riuscito alla perfezine e già è un cult in casa nostra...si può variare il gusto di entrambi i dolci, creando sempre nuovi abbinamenti...poi si può decorare con granella di nocciala, scaglie di mandorle, zuccherini colorati (penso al carnevale...).
La cosa più bella di tutti poi è che entrambi si possono preparare almeno un giorno prima...e Polinnia non arriva alla cena già sfinita!!!

16 commenti:

Lo ha detto...

wow....ma se fai così mi viene voglia di comprare lo stampo da chiffoncake...e non si fa!!! un bacione

Arietta ha detto...

ma io non posso andare a letto dopo questa visione....ma come si fa?! sbav! io lo stampo da chiffon non ce l'ho....tocca comprarlo dici?! bacioni

blueyes ha detto...

Un connubio perfetto!!!Adesso me li sognerò stanotte:)

manu e silvia ha detto...

questo cake ci è nuovo!
da brovare..con il semifreddo allora!!
un bacione

Mary ha detto...

la chiffon cake mi ha sempre attirata , è buonissima , non ho lo stampo adesso la voglio anch'io !

Mirtilla ha detto...

hai colpito al cuore anche me!!!
meraviglia!

unika ha detto...

ciao...volevo sapere come mai i pizzichi di cremor tartaro e bicarbonato che in genere vengono usati come lievito mentre qui c'è anche la bustina di lievito...per 200 g.farina già una bustina è tantissimo...come mai l'aggiunta degli altri due ingredienti? un bacio
Annamaria

Geillis ha detto...

la tua torta mi tenta da morire, devo ammettere di non aver assaggiato mai una chiffon cake...

Sere ha detto...

mamma mia che libidine!! mi fanno impazzire queste cose!...l'abbinamento chiffon cake e semifreddo sembra davvero perfetto!!

michela ha detto...

UAUAUAUAUAUA
C'ho pure lo stampo mi segno tutto!!
grazie
ciao

Susina strega del tè ha detto...

Ammazza quanto è bello!!! Ti rubo la ricetta, questo sì che è da provare!!

Mercè ha detto...

Ho una grande voglia da fare il chiffoncake, ma non trovo lo stampo in Spagna.
Ma la tua ricetta mi tenta tanto che lo faccio in un stampo del quale ho.
Ti dirò come rimane.!!!

LAle ha detto...

ODDIO MA...QUESTA CHIFFON CAKE è ENOOOOOOORME!!! E SEMBRA SOFFICISSIMA...AAAAAAAHHHHHHH!!!!!!!! CHE FAME!!!!!!!!

Pippi ha detto...

quale sarebbe lo stampo da chiffon cake?
che torta meravigliosamente morbida e soffice!!!
devo farlaaaaaaaaaa!
heheh
ora vado a yoga se no qui mi viene troppa fame!!
ciao Pippi

Pupina ha detto...

Miiiiiiiiiii...Questo chiffon cake non lo conoscevo, ma già mi piace!

Ciao bella, è un po' che non passavo a trovarti ;)

Un abbraccio

Betty ha detto...

Ma sono delle opere d'arte qesto semofreddo e quasto chiffoncake... complimenti!