giovedì 24 luglio 2008

Il Gazpacho in un bicchiere

Il gazpacho è un tipico piatto dell'Andalusia, servito freddissimo aiuta a sopportare il caldo torrido delle estati andaluse. Una volta veniva realizzato pestando nel mortaio tutte le verdure, oggi possiamo prepararlo più velocemente utlizzando il robot da cucnia...ogni riferiemento ai recenti arrivi in Villino è puramente casuale....

Ci sono molte versioni del gazpacho, la ricetta base me l'ha suggerita Larissa, un'amica spagnola, girando nel web potrete trovare molti suggerimenti, io qui ve ne ricorderò alcuni, ma voi navigate, navigate e vedrete quante belle cose escono fuori!
Poichè Unika e Morettina mi hanno invitata all'iniziativa RICETTE IN UN BICCHIERE , ho pensato che questo piatto, estivo e freschissimo, si prestasse molto bene per essere servito in bicchiere, e voilà...il mio gazpacho, fresco, leggere e profato da servire in bicchiere come antipasto durante una cena su una terrazza in riva al mare, alla fine di una caldissima giornata di sole!

Ingredienti per 6/8 persone:

10 pomodori maturi (ho usato quelli medi a grappolo)

1 cetriolo grande

1 peperone grande

1 cipolla

2 spicchi d'aglio (se non vi piace potete sosituirlo con erba cipollina)

2 cucchiai d'aceto di vino rosso

2 cucchiai d'olio

mandorle a piacere

menta

Sale

Lavate tutte le verdure, pelate i pomodori e liberateli dai semi (il che non guasta dato che, tra l'altro, porprio la buccia e i semi del pomodoro causano quel fastidioso gonfiore del ventre!), tagliate a pezzi tutte le verdure e mettete tutto nel robot da cucina insieme all'aceto, olio, sale e frullate.

Poi riponete il gazpacho in una insalatiera di coccio, coprite di pellicola trasparente e lasciate in frigo per alcune ore, potete prepararlo anche il giorno prima: più è freddo e più è buono!

Al momento di servire disponetelo in bicchieri di vetro, o scodelle rustiche di terracotta (de gustibus...), aggiungete dei cubetti di ghaccio, le mandorle e qualche foglia di menta.
Suggerimenti:

il gaspacho si accompagna anche a alici, formaggio, uova sode, pane casereccio fritto a dadoni. Io l'ho accompagnato a semplici crostini di pane. Possiamo portare in tavola ciotoline piene di verdure crude (peperoni rossi, cetrioli ...), olive nere, uova sode, tutto tagliato a pezzetti, e lasciare che ogni commensale si serva da solo.

Per la riuscita del piatto è necessario usare pomodori molto maturi; potete eventualmente sostituirli del tutto o parzialmente con i pelati.

Qual è il vino giusto? Rioja Sin Crianza (vino rosso giovane spagnolo) oppure l'italianissimo, Castellino rosato.

20 commenti:

sweetcook ha detto...

Ho in mente da un pò di provarlo, adesso che vedo il tuo la voglia aumenta:-)

Pupina ha detto...

Ah ah! Tana per Polinnia! Confessa che hai fatto il gazpacho per inaugurare il nuovo super robottino della cucina!!! ;o)

Polinnia ha detto...

@sweet: buttati, è facilissimo e molto fresco, sa di Mediterraneo!

@pupina: mi hai beccatoooo!!!!!

Luca and Sabrina ha detto...

Abbiamo imparato a farlo da poco il gazpacho, ma ci piace un sacco! Anche noi usiamo pomodori molto maturi! Complimenti per questo tuo bicchiere delizioso!
Baci da Sabrina&Luca

Morettina ha detto...

Grazie mille!!!!!!
Idea molto originale!!!!!!! Bravissima

Lo ha detto...

un bicchiere davvero speciale...e vedo che il robottino fa il suo lavoro! complimenti!

unika ha detto...

delizioso...grazie per aver partecipato:-)
Annamaria

Polinnia ha detto...

@tutti: grazie!!!!

@unika e morettina: è stato un piacere partecipare!!!

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Ottima ricetta !!!! Buona serata Laura

MissK ha detto...

mai assaggiato,però gli ingredienti mi piacciono,inoltre amo i pomodori,quindi sarà sicuramente ottimo

Cannelle ha detto...

Mi ci tuffo! Con la sete che ho ne vorrei un bel bicchierone!

Pippi ha detto...

che bel bicchiere di gazpacho!!! e che robottino bravino bravino che hai ehhehehhe ciao cara a presto
Pippi

michela ha detto...

Me la segno per quando avrò i cetrioli..quest'anno hanno dato forfait dall'orto.
ciao

camalyca-la mucca pazza ha detto...

Il gazpacho è buonissimo. Mannaggia proprio ora che non ho il robot. Uffi! Uffi! nVorrà dire che verrò ad utilizzare il tuo :p

Carla ha detto...

Il gazpacho nel bicchiere lo trovo molto originale! Complimenti Carla;)

mangia adesso ha detto...

ciao ti linko subito anch'io
se avrai voglia di venire dalle mie parti fammelo sapere sto sistemando un appartamentino da affittare b&b
sarà pronto sicuramente da novembre in poi
ti consiglio di venire per pasqua per vedere la processione dei misteri
è bellissima l'atmosfera che si respira nella settimana santa a Trapani

baci a presto

Prez ha detto...

che ricetta fresca e adatta all'estate che finalmente sta diventando calda...complimenti per il blog e per la foto in home page, ti linko tra i preferiti.
ciao ciao

Silvia ha detto...

in effetti non ho mai provato a servire le mie preparazioni in bicchieri o ciotoline... devo amemttere che fanno un gradevolissimo effetto...

mi sa che seguirò la tua ricetta e proverò !!!!

Geillis ha detto...

ho bevuto svariate volte il gazpacho nei ristoranti spagnoli o in casa di andalusi ( e come non potrei non apprezzarlo, vista la mia passione per il flamenco e l'Andalusia?) ma non mi sono mai azzardata a farlo...

purtroppo il robot da cucina non ce l'ho, mi arrangio con frullatore ad immersione o quello normale, per cui non ti posso aiutare, mi spiace!

P.s. Napoli è bellissima come sempre, fa male al cuore vedere il caos e la trascuratezza che la caratterizzano...

Ci sentiamo la prox settimana, ora vado a ritemprarmi in Abruzzo
ciao ciao

Mikamarlez ha detto...

ciao Poli..sono tornata!!! per poco per ora, che vado a lavorare da un'altra parte tra un po'..ma quanti nuovi arrivi hai avuto??Grazie per il premietto..io e Ciccione abbiamo apprezzato motlissimo..un bacino. Lety