martedì 1 aprile 2008

Tecniche di sopravvivenza

Questo post contiene alcune tecniche per vivere meglio. Ho imparato che vivere sereni è la cosa più importante, ma putroppo esistono alcune cose irrilevanti a un'analisi oggettiva che, tuttavia, hanno il potere di rovinarci intere giornate o, peggio, settimane, turbando la nostra quotidiana e sacrosanta serenità, condizionando i nostri pensieri sia prima, che mentre, qualche volta anche dopo che sono avvenute.
Da un po' di tempo ho sperimentato alcune tecniche infallibili da mettere in atto al momento del bisogno e che mi aiutano a vivere questi momenti insidiosi con il distacco che si meritano. Ovviamente tutto ciò non sarebbe necessario se io fossi una persona ansiosa, poco equilibrata e obbietiva...per questo ci sto lavorando....
Le situazioni tipo sono le più varie, chi più ne ha...ecco alcuni esempi:
a- seduta dal dentista (devitalizzazioni, estrazioni...)
b- colloqui inevitabili con persone assai moleste (capo in ufficio, professore a scuola o all'università, vicini di casa chiacchieroni, commensali insopportabili e falsi in una cena dove si deve sorridere per forza ...).
Passiamo ora alle infallibili tecniche che funzionano anche sui soggetti ossessivo-compulsivi (come me):
1- tenica del TEMPO. Tutto passa: è una ferrea legge di natura, passano le cose belle (ahimè) passano le cose insignificanti (e va beh) passano quelle brutte...per nostra fortuna! Memori di questa grande verità, nel momento del bisogno dobbiamo focalizzare il tempo che passa, la lancetta dell'orologio, i minuti nelle mani di Dio, nella consapevolezza che ogni minuto in più, è in realtà e oggettivamente, un minuto in meno da passare con il nostro molesto compagno. Può aiutare formulare frasi tipo "Prima o poi finirà/la finirai"... Questa tecnica è utile nel caso b, soprattutto se si deve rispondere, seppure a monosillabi, all'interlocutore, poichè dà modo di estraniarsi ma non troppo.
2- la tecnica del VETRO. Immaginiamo un vetro tra noi e tutto il resto. Possono vederci, ma non toccarci: toccarci profondamente, nell'anima. Qualsiasi cosa verrà detta non arriverà a scalfire la nostra quiete e la nostra consapevolzza di noi, la pace della nostra casa e della nostra vita reale; potremo sentire, ma non ascoltare. E' adatta quasi a tutti i casi.
3- la tecnica del MOMENTO FELICE. E' la più divertente, consiste nel focolizzare momenti felici o luoghi che ci riportano a sensazioni di pace. Particolarmente adatta dal dentista o dove comunque non si deve interagire. Io immagino i miei gatti nel mio giardino, l'odore del ciambellone appena sfornato, le ricette che sto per sperimentare, bisogna nominare ad una ad una tutte queste cose, non basta pensarle.
Bene ecco le mie tecniche, e le vostre????
Se ne avete mandatemele...potremo fare un bel manuale di sopravvivenza. Dedicategli un post e segnalatemelo!
Buon lavoro

8 commenti:

alessia ha detto...

Davvero molto valide queste tecniche di sopravvivenza.. io sono una persona passionale che si fa travolgere da tutto, quindi mi piacerebbe riuscire ad applicare la tecnica del vetro non sai quanto mi piacerebbe!! Devo impegnarmi!! Bacioni Alessia

Lilith ha detto...

Grazie per i consigli...in questo momento mi servono proprio.....
:-((((

Muccasbronza ha detto...

veloce velocissimaaaaaaa! (devo approfittare della connessione che sembra reggere più del solito per salutare più blogfriends che posso ;-) ) I consigli sono ottimi ma ancora più ottimi mi sembrano il tortino e il cake salato ^___^
bacioni :-****

Geillis ha detto...

Mi piace la tecnica del vetro, devo ricordarmi di adottarla!

Mikamarlez ha detto...

devo provare pure io queste ecniche di sopravivenza..mi servono tantissimo in questo periodo..ti farò avere notizie. baci e buona domenica. Lety

Lilith ha detto...

C'è un regalino per te sul mio blog..............

Geillis ha detto...

Comunque non ho dimenticato il tuo meme, lo sto preparando

`°*ஜღ Moka ♥ღஜ*°´ ha detto...

Ciao!! grazie per essere passata da me e per aver aderito all' iniziativa.

Questo post poi è bellissimo, dice tante cose vere!!! alla tecnica del vetro sinceramente non ci avevo mai pensato, appena capiterà l' occasione, la testerò subito...
a presto