giovedì 15 gennaio 2009

Un pesce nel mio blog...tempi di magra...


Mi prudono le mani perchè vorrei buttarmi in cucina a fare dolci di carnevale, marmellate (i limoni in giardino sono pronti!) e anche torte per la colazione...infatti sono ben due settimne che non allieto vicini e parenti con i miei soavi profumini, ma il tempo è tiranno...e prima di sabato niente dolcetti.
Nell'attesa, oltre a stampare forsennatamente molte blogricette che mi fanno venre l'acquolina in bocca, approfitto del momento di "magra" per cucinare cosette leggere...eccola qua FILETTO DI TROTA SALMONATA AL FORNO.
Che io preferisca i carboidrati non è un mistero, che nel blog mi piaccia mettere dolci - perchè mi piace vedermeli davanti ancora un po', almeno sullo schermo, dopo che li abbiamo fatti fuori in pochi minuti (eh eheheheh ;-)- mi pare evidente...Però ogni tanto qualche sana proteina, che non sia proprio carne, mi tocca mangiarla anche a me...e poi durante le mie frequenti visite nei vostri deliziosi blog ho notato che dopo le feste, come dire, bisogna che tutti ci rimettiamo un po' in linea...in tutti i sensi!
Bene, tutto questo preambolo per giustificare la presenza di un pesce sul mio blog...
Quindi, premesso che cucinare pesce e carne non è nelle mie corde e che, pure, mi terrorizza(sarà cotto? sarà troppo crudo? se lo mngio troppo crudo mi viene una malattia tropicale? ma la puzza di pesce quando se ne va dalla cucina, dalla casa, dalle scale, dal giardino...e soprattutto perchè la puzza di pesce rimane e quella dei biscotti al cioccolato va via subito?????), spezzo un lancia a favore di questa semplicissima ricetta, che sono stata in grado di preparare anche io e che peraltro mi è molto piaciuta!!!!

Occorrente:
- un filetto di trota salmonata
- pan grattato qb
- olio, sale, aglio
- rosmarino

Ho unto con pco olio una teglietta da forno, ci ho messo il filetto di trota, vi o disposto sopra il pan grattato che avevo mischiato col sale e col rosmarino (quello secco), poi ho irrorato con un poco d'olio.
Forno tradizionale 200° per 25 minuti!

9 commenti:

sweetcook ha detto...

Mi trovo nella tua stessa situazione riguardo i problemi nel cucinare carne e pesce, la direi che te la sei cavata alla grande e ch sei stata uno stimolo anche per me:)

unika ha detto...

bravissima:-)
Annamaria

Mary ha detto...

Hai preparato con pochissimo un bel piatto gustoso , brava!

Lo ha detto...

dai lo so che è faticoso...ma quando ci vuole ci vuole!!! sono messa uguale!!! un bacione

Pippi ha detto...

Polinnia cara.......mi hai fatto meditare...in effetti l'odore del pesce rimane indelebilmente attaccato alle tende, ai mobili e quello fragrante dei dolci.....NO!
heheheh che ridere! Ho pensato subito alla Pippi quando cucina il pesce...chiude tutte le porte di casa soprattutto quelle delle camere, attacca il deodorante contro gli odori in cucina, spalanca la finestra anche a - 20 gradi e poi dopo, spruzzo febreeze sulle tende heheh ;-)Comunque in questo periodo siamo tutti a dieta, ben vengano ricettine come questa, veloci e buone un pò puzzosette ma che ci vuoi fare? heh
un bacione Pippi

unika ha detto...

passa da me...c'è una bella iniziativa per noi blogger:-) un bacio
Annamaria

Heidi ha detto...

io trovo che il pesce d'acqua dolce puzzi molto meno di quello di mare.....
il filetto di trota ti è venuto strepitoso, brava!;) nella bella stagione quando mio marito va a pescare quà vicino a casa nostra (i torrenti in questa zona di montagna sono una vera "mecca" per la pesca alla trota!) ne porta sempre a casa di molto belle e... gustose!

P.S.: per fare andare via la puzza di pesce dalla cucina fai bruciare la scorza di un limone con un paio di cucchiaini di zucchero in una padella antiaderente alla fiamma vivace!;);)

Carolina ha detto...

Anche io ho lo stesso problema con carne e pesce! Prima o poi dovrò trovare il coraggio... Tu sei stata bravissima!
Buon pomeriggio.

Polinnia ha detto...

@tutti: Grazie per i consigli anti puzza e per la "solidarietà"!!!!