domenica 22 marzo 2009

Lo Strudel di Mele del Talismano della Felicità



Quando la mia amica Pippi mi ha invitata a parteciapre alla sua golosa raccolta dedicata allo Strudel, ho subito pensato che non sarei mai riuscita a realizzarne uno...Adoro questo dolce viennese che ho mangiato a non finire ogni volta che sono stata in Austria, e proprio per questo la sua ricetta mi sembrava avvolta da un alone di sacro mistero...Poi ho preso il coraggio a quattro mani e oggi mi sono messa all'opera: sì dovevo vincere questa sfida, sfatare un tabù e soprattutto procacciare un dolce per il pranzo della domenica...(qualcuno dirà: "potevi andare in pasticceria"...io?!?!!! non sia mai...non da quando sono una food blogger!!!)!
Il risultato mi ha piacevolmente sorpreso...ed è stato spazzolato dalla famiglia riunita in men che non si dica...avranno gradito?!?!!
Ho preso la ricetta per la base di pasta dello strudel dal Talismano della Felicità di Ada Boni, che nonna regalò a mamma appena si era sposata. La pasta lì è definita "pasta rapida non lievitata", il sapore è molto delicato, io ho solo aggiunto un po' di zucchero (la Boni ne prevedeva mezzo cucchiaino, io ne ho messi 2). Ho notato che questa pasta è diversa da quella degli strudel che si mangiano nelle pasticcerie che è più morbida e più simile alla pasta sfoglia. Suppongo però che la vera pasta dello strudel, quella originale, sia questa qui della Boni...Voi che ne dite, care amiche???

Ma ora bando alle ciance: è con grande gioia e soddisfazione che dico qui pubblicamente che anche io partecipo alla raccolta di Pippi


Ingredienti per la pasta:
- 250 gr. farina
- 1 uovo
- un pizzico di sale
- 2 cucchiaini di zucchero
- mezzo bicchiere d'acqua
- 50 gr burro

Procedimento:
Innanzitutto mettete in un tegamino l'acqua e il burro, ponete il tegamino su fiamma debolissima finchè il burro si liquefà e spegnete. Fate la fontana con la farina, ponete al centro uovo, sale, zucchero e il burro fuso nell'acqua, impastate e lavorate energicamente: il composto deve risultare omogeneo, liscio e morbido, alla fine sbattetelo sul tavolo (per fargli acquistare elasticità). Quindi ponetelo a riposare sotto una pentola rovesciata che avrete scaldato precedentemente sul fuoco. Io l'ho fatto riposare una 20ina di minuti, intanto ho preparato la farcia.

Ingredienti per la farcia:
-2 mele gialle
-4 nocine di burro
-2 cucchiai di pan grattato
-1 manciata di uvetta
-1 manciata di mandorle a filetti
-buccia grattuggiata di limone
-zucchero a velo
-cannella qb
-mezzo bicchierino di rhum

Procedimento per la farcia:
Innanzitutto mettete a bagno l'uvetta. Sbucciate le mele e riducetele a fettine, mettetele in una padella con una noce di burro per farle ammorbidire, sfumate con il ruhm. In una piccola padellina mettete il pan grattato con una noce di burro e cuocete per pochi minuti mescolando.

Ora è il momento di preparare il nostro strudel.
Stendete sulla tavola la carta da forno, metteteci sopra la pasta e iniziate a tirarla col mattarello fino a farne una sfoglia molto sottile. Scaldate una noce di burro e spennellatela sopra la sfolgia, ora disponetevi al centro le mele, il pan grattato fritto, il limone grattuggiato, la cannella in polvere, le mandorle, l'uvetta (ben strizzata), lo zucchero a velo.
ora rivoltate verso l'interno un pezzetto dei lati corti

poi ribaltate sopra al ripieno i lati lunghi

e date la forma di strudel al vostro capolavoro.
Spennelate ancora con l'ultima noce di burro rimasta...

Ora in forno a 180 per 35/40 minuti et voilà: il gioco è fatto!
E sembrava impossibile...

21 commenti:

ines ha detto...

non mi sono mai cimentata con questo dolce fantastico. Che sia la volta buona? un abbraccio

sweetcook ha detto...

E' da una vita che non assaggio uno strudel...che voglia! Ne mangerei una fetta adesso con un buon thè fumante..eh si, quì piove ininterrottamente da venerdi:/

Barbara ha detto...

Ma che brava che sei, il tuo strudel è davvero molto molto bello!

Pippi ha detto...

ma ti sei resa conto di aver fatto uno strudel veramente 'superbo'? ;-) Brava Polinnia hai messo impegno e amore per fare questo strudel e il risultato ti ha ripagata, direi!! hehehe grazie grazie e anora grazie!
un bacetto Pippi

Polinnia ha detto...

@ines: benvenuta e grazie della visita!!!sì sì provalo!

@sweetcook: favorisci pure!

@barbara: grazie;-)!!

@pippi: detto da te, la maga dello strudel, mi fa davvero onore!! grazie a te di avermi dato il coraggio con la tua raccolta!!!

Susina strega del tè ha detto...

mi pare mooooooooolto buono questo strudel!! accipicchia, mi stavo dimenticando la raccolta della pippi, quasi quasi invece che dolce ne faccio uno salato.... vai!!

manu e silvia ha detto...

concordiamo pienamente; hai fatto benissimo a pasticciare tu, poi te le godi molto di più le cose no?
Comunque questo strudel dev'essere davvero buono.
baci baci

sly ha detto...

un signor strudel..io non l'ho mai fatto, ma il tuo fa venire l'acquolina in bocca..ciao

Lo ha detto...

dico che deve essere buonissima!!! che buono lo strudel!!!

paola ha detto...

io ho lo stesso timore reverenziale che avevi tu nei confronti dello strudel....ma dal momento che il tuo è decisamente venuto bene, mi sa che prima o poi ci proverò anche io!

Mary ha detto...

da leccarsi i baffi!

stefi ha detto...

Io questa ricetta per la base non la conosco ma a vedere le foto sembra buonuissimo, così sicuramente quando farò lo strudel verro a scopiazzare da te.
Grazie a presto!!!!

Maya ha detto...

superbo!!!! veramente goloso e ben riuscito.... altro che pasticceria!!!! bacio

michela ha detto...

Io adoro semplicemente gli strudel, dolci salati..segno tutto.
grazie
ciao

Mammazan ha detto...

I dolci fatti in casa semplici o complicati, decorati o no hanno sempre una marcia in più, un profumo incredibile che quelli di pasticceria non possono avere!!!
Compliments e baci

Laura ha detto...

Sembra delizioso e ti è anche venuto bello!! Brava!

Valentina ha detto...

Che meraviglia lo strudel! ha un'aspetto delizioso

Polinnia ha detto...

@tutti. grazie per l'incoraggiamento! oggi ho parlat con un'amica della romania e mi ha detto che la pasta dello strudel di sua nonna, così come quello della sua ex suocera di Berlino, è dura come la mia!! quindi lo strudel con la pasta sfglia non corrisponde affatto all'originale! bene bene..sono ben lieta d aver fatto la rcetta giusta!!!

miciapallina ha detto...

Bellissimo questo strudel!
Mi fa venire davvero voglia di farlo anche io!
Ti copierò di sicuro la ricetta della pasta!
nasinasigolosi

Pupina ha detto...

Su questo bellissimo strudel...ci sarebbe un premio per te da me, da "fragola & Limone". :)

R ha detto...

Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
farsi conoscere.

Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
nella barra in alto.

Ti inviamo i nostri migliori saluti

Vincent
Petitchef.com