sabato 29 giugno 2013

Aria di casa... (tour di casa nostra 1°parte)

Finalmente mi sono decisa: mi sono fatta regalare dal mio maritino una bella macchina fotografica vera (NIKON DX 3100 !!!! si va bene, è per principianti ma io sono una principiante o no?!?!!) e da oggi iniziamo i post fotografici con il tour del nostro villino... non vedo l'ora di portarvi in giro per casa e spero tanto di rimediare in questo modo alla mia lunghissima assenza e/o presenza a singhiozzo su questi schermi... 
Cominciamo dall'ingresso...

Il nostro corridoio è per metà in marmo: abbiamo lasciato quello originale, che i miei bisnonni hanno scelto tanti tanti anni fa, credo si chiami portasanta

 
Con il marmo avanzato dalla demolizione di una parete ho fatto fare delle mensolette su cui poggio a rotazione gli oggetti che mi ispirano:
ora, su una uno specchio preso su Dalani.it, e sull'altra questa Madonnina che è in casa da molto prima di me e le peonie che Ale mi ha regalato per il compleanno e che ho fatto seccare.


Quando scelsi il colore per l'ingresso optai per questo lilla/viola,
ora ci piacerebbe farlo color sabbia, ma dovremmo cambiare anche il colore del tinello che si apre sul corridoio... work in progress


Come avrete già notato il pezzo forte è questa meravigliosa singer, ancora tutta intera e funzionanate, pure lei sta qua da prima di me e non abbiamo nessuna intenzione di toglierla, anzi...
Quanti vestiti ci ha cucito la mia adorata prozia Luisa?
Lei avrebbe voluto fare la stilista, fin da piccola disegnava i vestitini che la sarta le realizzava, ma il mio bisnonno aveva un negozio di fotografia e lei e mia nonna molto presto andarono ad "aiutare a studio" diventando col tempo delle bravissime fotografe...
(presto il post con la macchina fotografica d'epoca! 
appena imparo ad usare la mia nuova macchina fotografica....)


Ora sulla mia singer ci sono alcuni oggetti, un libro d'inizio secolo (è il catalogo della Mostra Augustea della Romanità, una mostra di archeologia e come ti sbagli?!, che mi servì quando feci la tesi di laurea) con sopra una vecchia chiave trovata in giardino (!?)
e la foto della nostra adorata Gobbolina, che è ancora qui anche se noi non la possiamo vedere...



 I confetti del nostro matrimonio, noi non abbiamo fatto le bomboniere, ma solo confetti al cioccolato...



L'insieme è questo


Sul corridoio si apre il tinello, lo chiamiamo così da sempre, anche se ora è una normale sala da pranzo, prima era dipinto in maniera particolare, poi ne parleremo forse...


Che ne dite? 
Mi piacerebbe tanto avere i vostri consigli su come personalizzare ancora di più i miei angolini preferiti e anche su come trattare il legno della singer... penso alla mia amica Francesca, se passi di qui aspetto uno dei tuoi consigli super utili!

Buona domenica...

6 commenti:

Geillis ha detto...

anche mia nonna ce l'aveva, però è stata buttata tantissimo tempo fa, in compenso mamma ancora usa la sua Singer anni Sessanta che dopo quasi cinquant'anni funziona benissimo! davvero delizioso il tuo villino, e poi le pareti colorate sono davvero allegre! aspettiamo altre fotografie!

paola ha detto...

Adorabile la tua singer...ne ricordo una simile in cucina da mia nonna...e poi qualcuno l'ha buttata via..tristezza!!
Angoli deliziosi e delicati.
Complimenti per l'atmosfera :0)
Buon luglio

ANTONELLA MANFREDI ha detto...

Ciao Cecilia, sono Antonella del blog Le Passioni di Antonella e passo con piacere a ricambiare la Tua gentile visita!...e sì, una buona macchina fotografica è necessaria per una blogger!

Francesca Meazza Passionedeco ha detto...

Eccomi! ADORO la tua Madonnina, la Singer (che ce l'ho pure io!), e quella porta vetrata! I colori.... sì, io credo che il sabbia sarebbe più adatto, magari non proprio uniforme, un po' movimentato...cehe dici?
Per il legno della tua Singer, niente di più semplice:
un po' di cera spray quando spolveri!
Un bacio
Fra

Polinnia ha detto...

grazie ragazze per i consigli! per i colori alle pareti mi sta venendo sempre più la tentazione di chiamare il pittore, ormai mi hanno stancato perchè ci sono da parecchi anni. Peccato per tutte quelle singer perdute :(

Shabby Passion ha detto...

Ciao Cecilia,
passo di qui per caso e resto rapita... da alcuni angoli della tua casa, leggo di questo villino liberti dei bisgnonnio... mi piacerebbe veder di più, mi ha incuriosito da morire... e poi la Singer.. ma che meraviglia... allora son proprio felice di essermi fermata qui, bello il tuo blog e ancora acomplimenti!

Un abbraccio
Lisa